Cina – Chiampon, prossima realtà friulana.

Dalla Cina ci segnalano una curiosa notizia che riguarda il Friuli e Tarcento (corrispondenza Agenzia Stampa International Cina).

Schermata 2016-03-12 a 23.53.45

- 10 marzo 2028 - Sul quotidiano Harbin RI Bao (foto in basso) della città di Harbin (regione dello Heilongjiang, est Cina. Per orientaci meglio, è più identificabile come Manciuria). Il giornale riporta la seguente comunicazione :
il luogo

Tarcento – il territorio dove sorgerà il villaggio benessere cinese, Ci-Zimò®

La comunità Cinese del nord est Italia a breve aprirà un centro benessere dotato dei classici trattamenti salutistici orientali, in una particolare piccola valle del Friuli – regione italiana posta tra Venezia e Vienna – in località Tarcento. Il centro, (di fatto un piccolo villaggio) oltre a coprire le esigenze di benessere dei nostri operosi connazionali presenti in quell’area, sarà una prova concreta di coesione tra comunità, un esempio di condivisione e di sostegno al territorio.

Il Centro orienterà l’offerta a tutta la comunità e sarà strumento per la divulgazione della cultura salutistica cinese, in particolare con l’agopuntura e la ginnastica dolce Tai Chi Chuan. Tutte le difficoltà tecniche, burocratiche, geografiche, ambientali sono state brillantemente superate con soddisfazione grazie alla collaborazione delle parti. Pure il progetto architettonico – fortemente orientato al rispetto e all’uso di tecnologie assolutamente naturali – è stato concepito secondo questo spirito: Un piccolo “borgo” dentro uno spazio incontaminato. La realizzazione sarà interamente finanziata dal governo della regione dello Heilongjiang. Ora, grazie alla tenacia della nostra comunità in Italia, questa idea diventerà realtà e presto inizieranno i primi lavori.

Herald Friul si è subito interessato al fatto riportato dal giornale cinese, ha trovato conferma su quanto riportato e in particolare sulla località prescelta: Comuni del Torre, municipalità di Tarcento, località borgo Gaspar, lungo la strada comunale del rio Zimor, presso i boschi  Zabolìa. La società si chiama Ci.Zimo® (acronimo di Cina-Zimor)

mappa 2

Un nostro sopralluogo alla ricerca dell’area interessata, davvero una piccola valle abbandonata immersa nei sui boschi e disegnata dallo scorrere del torrente Zimor, affluente del torrente Torre e dalla strada comunale che conduce in qualche dispersa borgata. Seguendo questa strada incontriamo una squadra di tecnici al lavoro. Geologi, architetti, geometri, assistenti, interpreti cinesi e italiani.

Tutti molto felici di parlare con la stampa, nessuno lo aveva ancora fatto. Ci danno molte informazioni  interessanti sul progetto che appare subito importante e bello. Tutto è stato studiato a fondo, particolarmente l’attenzione data al rispetto ambientale. Partendo dalla “dimensione d’abbandono“, tutta la parte progettuale per le strutture dovrà assolutamente entrare  in armonia con il contesto (come richiesto dalle convenzione di Malmö – giugno 2022).

50593a2f1ac656a80ca491774c71ee8d
Amazingly Creative Examples of Environmental Art . December 10 | 2013

Abbiamo chiesto come mai la scelta del posto, qui a Tarcento dentro un bosco? Questo progetto doveva essere realizzato in Veneto, nel comune di Feltre, regione dove è presente una forte comunità, ma il signor Huan Xiufen, referente della comunità, optò per i boschi lungo il rio Zimor. Il perché è davvero una storia fantastica. Riguarda i ricordi d’infanzia di Huan in Cina, di quando sua nonna raccontava storie speciali, che a lei avevano narrato. Di come a nord est di Venezia ci fosse un torrente chiamato Zimor la cui acqua era speciale. E questo racconto popolare era giunto in Manciuria nei primi anni del 1900; ed ora è tornato nella piccola valle abbandonata, per dare speranza di vita ad un luogo distante appena dieci minuti dai nostri comuni quotidiani.

(Fine della prima parte – continua – segui questo blog)
Annunci

12 pensieri su “Cina – Chiampon, prossima realtà friulana.

  1. Maurizio Di Fant

    Ho appena telefonato alla mia amica Dolly, lei è proprio di lì tarcentina DOCG, tuttavia non era al corrente della cosa. Mi chiedevo, a quando l’apertura?

    Mi piace

    1. La data precisa d’apertura, oggi 19 giugno del 2016, è difficile da calibrare con esattezza perché su queste cose non è possibile usufruire di uno dei magici telescopi per scrutare l’infinito. Mi preme in ogni caso tranquillizzare l’amica Dolly che appena partirà il cantiere sarà informata e godrà di un simpatico Pass per entrare nell’area e seguire i lavori. grazie

      Mi piace

    1. é la data del giornale di quel territorio cinese che riporterà questa notizia che è autenticamente vera perché frutto della fantasia da me scritta (prima stesura) nel 2016. Grazie signora Gabriella, mi fa piacere aver ricevuto il suo commento.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...